ENRICO FACCIO - SCULTURA


Nato il 9 gennaio 1976.

Diplomato perito meccanico nel 1996.

Autodidatta, costruisce il proprio bagaglio culturale in italia e all'estero, sviluppando le basi dell'arte del ferro battuto apprese negli anni, ricavandone una propria interpretazione.

La passione per la scultura scaturisce il desiderio di esprimersi, dando voce alla propria anima. 

L'opera nasce dal bisogno di interagire con le persone e il mondo che lo circonda, nello sforzo di migliorare se stessi. Essa raffigura un insieme di meccanismi, che, una volta in movimento, identificano i comportamenti dell'essere umano, della creatura viva. 

Nel 2013, in occasione di una mostra itinerante, esegue un tappeto in ferro intrecciando del ferro tondo come una vera e propria maglia. Ne risulta una particolare superficie che si presta egregiamente alla realizzazione di sculture e oggetti di design caratterizzati dall'originalità della superficie stessa.

Numerose le mostre in Italia e all'estero, conseguendo i seguenti riconoscimenti:

2012: Secondo premio al concorso Carlo Rizzarda a Feltre.

2013: Premio Cassa Rurale Valli di Primiero e Valoi a Feltre.

Menzione d'onore per la scultura singola a Hefaiston, mostra europea d'arte fabbrile in Repubblica Ceca

Menzione speciale sezione Tradizione alla biennale europea d'arte fabbrile di Stia ( Arezzo).

2014:Primo premio al concorso Carlo Rizzarda e menzione speciale al concorso di forgiatura a Feltre.

Menzione speciale per le sculture esposte a Hefaiston, in Rep. Ceca.

2015: Secondo premio al concorso Carlo Rizzarda a Feltre.

Menzione speciale per le sculture esposte a Hefaiston, in Rep. Ceca.

Gli viene dedicato un capitolo nel libro "Fabbri Italiani Contemporanei" edito da Rizzo Editore.