EMANUELA TERRAGNOLI - PITTURA 

 

Emanuela Terragnoli è nata a Verona, dove risiede e lavora.

Ha ricevuto premi, riconoscimenti e consensi da pubblico e critica. Suoi dipinti si trovano in collezioni pubbliche e private.

Ha esposto in musei, gallerie, sedi istituzionali pubbliche e private,  in Italia nelle città di Verona, Bolzano, Trento, Trieste, Treviso, Mantova, Cremona, Lodi, Bergamo, Rimini, Roma, Velletri,  Firenze, Pisa, Perugia, Olbia, Napoli, Bari, Foggia e all’estero ad Innsbruck; Pisino; Buie; Montevideo; Londra; Mosca.

 

Associazioni artistico-culturali:

Accademia d'Arte e Artigianato Artistico di Verona (Presidente da Settembre 2013 ad Ottobre 2016 - Presidente Onoraria dal Gennaio 2017)

Società Belle Arti di Verona - SBAV Verona

 

Hanno scritto di me:

Romeo Aracri - poeta, critico ed appassionato d'arte - Vibo Valentia (Catanzaro - Italia)

Carlo Caporal - pittore e giornalista - Verona

Carla Colombo - pittrice, poetessa, critica d'arte - Imbersago (Como)

Michele Lanzaro - poeta e pittore - Nola (Napoli)

Gianni Lollis -storico dell'arte, curatore, Presid. Società Belle Arti di Verona (motivaz. premi vari)

Alessio Brugnoli - critico e curatore d'arte - Roma

Nicoletta Tamanini - critica e curatrice d'arte, giornalista - Trento (motiv. premi Feste Vigiliane)

Vera Meneguzzo - critica e curatrice d'arte - giornalista - Verona

Sara Rassech - critica e curatrice d'arte - giornalista - Verona

Maria Teresa Ferrari - critica e curatrice d'arte - giornalista - Verona (motiv.premio Tavella)

Daniel Buso - critico e curatore d'arte - Treviso

Mirco Vanzo - critico d'arte - giornalista - Treviso

Alessandro Filippi - Presid.Circolo Artistico "La Pallade Veliterna" (motiv.premio Maria Santissima della Carità per la 9^ ediz.Rassegna Arte Sacra, Polo Espositivo Juana Romani di Velletri, Roma e motivazione premio "Novella Parigini" per dipinto "Avremo ancora pane" marzo 2017)

Michele Criscuoli - storico dell'arte, archeologo, critico e curatore d'arte - Foggia

 

"Ogni dipinto è un autoritratto con un titolo diverso perché qualsiasi cosa rappresenti è frutto delle idee, della creatività e della esperienza di vita dell’autore.

Il  mio percorso artistico è una sorta di viaggio in autonomia verso una ipotetica meta che si rinnova in continuazione; è costante ricerca e conseguente evoluzione. Un percorso nutrito dello studio dei maestri del  passato e arricchito dal confronto e le frequentazioni artistiche del presente, da sempre guidato esclusivamente dalla passione e dall'estro del momento, una azione quotidiana divenuta necessaria come il respiro.

Amo la natura che è la mia più grande ispiratrice ed è il paesaggio il soggetto principe dei miei dipinti. Attraverso di esso trovo spunti di riflessione, di comunicazione, di denuncia, di confronto, in svariatissimi ambiti che spaziano dalla creazione, ai valori, alle problematiche ambientali, alla filosofia, alla vita.

Dal 2010 uso la tecnica della spatola con la quale mi sono sentita fin da subito in perfetta sintonia,  come fosse il collegamento più immediato e più incisivo tra le mie idee e la tela.

Una tecnica che mi permette di conferire matericità ai dipinti e di giocare con i colori, che amo declinare in mille tonalità dal timbro forte, perché il colore è vita, stemperata in armoniosi contrasti.”

Emanuela Terragnoli

 

per elenco esposizioni completo

guarda il suo sito